CRONACHE
CLASSIFICHE
CALENDARIO
REGOLAMENTI
ATTUALITA'
INTERVISTE
GIORNALINO
ATTIVITA'
ARCHIVIO
SCRIVICI
LINK UTILI
Home Page

CRONACHE TROFEO CORBELLA - 8^ prova

03/10/2004 - BUSTO A. - 13^ MARATONINA DI BUSTO A.

CASORATE CAMPIONE REGIONALE TRA LE SOCIETA'

Torna a parlare italiano la 13^ edizione della Maratonina di Busto Arsizio, organizzata ancora una volta in maniera esemplare dalla gloriosa Atletica San Marco, e salutata dalla presenza di oltre 700 atleti: infatti sono stati Davide Dacco' e Simona Baracetti i mattatori incontrastati della 21,097km. bustocca.

Nella foto: il podio maschile

Prima del via, il giusto e doveroso tributo in ricordo di una figura storica di questa manifestazione, il compianto Arturo Invernizzi; poi alle 9,30 il colpo di pistola che dà il via alla gara, che si snoda su di un tracciato inedito, da compiere due volte, e reso più lineare possibile dagli organizzatori per cercare di favorire gli atleti alla ricerca di un grande crono.

Era atteso al via il marocchino Rached Amor, ma poi di lui non si è vista nemmeno l'ombra... così a prendere il comando delle operazioni ci pensa un terzetto composto dall'atleta di casa Marco Brambilla, dal trecatese targato Cover Davide Daccò e dal milanese Pietro Colnaghi (G.S. Daini Carate). I tre impostano un ritmo deciso alla gara sin dalle prime battute (3'10" al km. di media), transitando appaiati alla prima tornata; poi, giunti al km.12, Dacco' decide di allungare e per i rivali non resta che alzare bandiera bianca. Il trecatese, così, conclude da vincitore con l'ottimo crono di 1h09'01", tornando ad essere il re di Busto dopo il successo ottenuto nel 2001 (in 1h09'12"), interrompendo l'egemonia africana delle ultime edizioni.

Alle sue spalle conclude, attardato di un minuto, Pietro Colnaghi (1h10'06") che vince il duello con Marco Brambilla (1h11.06), con quest'ultimo che si laurea Campione Regionale M35, bissando così il titolo vinto su strada nel Giugno scorso a Paratico.

Poi a seguire ottimo 4° posto per Cristian Paoletta (Nylstar, 1h12.13), 5° Alberto Larice (Corradini, 1h13.03), 6° Giorgio Mori (ARC, 1h13.23 e C.R. M40), 7° Marco Tiozzo (Atletica 3V, 1h14.03), 8° Marco Galleani (ARC, 1h14.35), 9° Gabriele Belotti (GS Orobie, 1h14.48) e 10° Rocco Ventrice (GS Montestella, 1h15.14 e C.R. M45).

Di rilievo anche le prestazioni dei varesini Alberto Brusa (ARC, 13° in 1h15.33), Gianluigi Zamberletti (Cus dei Laghi, 1h15.39 e 2°M40), Fabio Malvestiti (Atl. Arcisate, 1h15.48 e 2° M45), Enrico Rodari (Atl. Verbano, 1h16.10), Alberto Pini (Aermacchi, 1h16.21) e Daniele Colombo (ARC, 1h16.54 e 3° M45).

Da segnalare anche il titolo regionale M50 conquistato dal caro Edoardo Romani (Valbossa, 1h18.23), che arriva tre settimane dopo la sua splendida conferma sul gradino più alto del podio nazionale in maratona.

Dei 40 gialloneri in gara, la palma del migliore spetta a Franco Mazzilli (34° in 1h19.13) che precede chi vi scrive (39° in 1h19.45), Antonio e Mario Panariello (47. in 1h20.27), Marco Maginzali (51° in 1h20.37), Biagio Cantisani (77° in 1h22.47) e la coppia Caru-Porrini (80. in 1h 22.51).

Nella foto: Edoardo Romani, 1° M50

Tra le donne la gara non ha storia con Simona Baracetti (GS Atl.2000) che prende il largo sin dalle prime battute concludendo con l'ottimo crono di 1h22.09. Alle sue spalle la forte master del GS Montestella Emanuela Doddi (1h25.18 e C.R. F40), con 3° posto per la mai doma Francesca Barone (Nuova Atl. Varese, 1h 25.46) che conquista il titolo regionale F45.

Nella foto:il podio Femminile

Poi a seguire 4^ la runner delle Skyraces Giovanna Cavalli (GS Corno, 1h26.05 e 2^ F45), 5^ Angela Conte (Atl. Vignate, 1h26.27 e C.R. F35), 6^ Elisabetta Zanetti (Atl. Campo Giuriati, 1h26.53 e 2^ F35), 7^ Martina Zanzi (Aermacchi, 2^ TF, 1h27.09), 8^ Elisa Colombo (Atl. Giussano, 1h28.19, 2^ F40), 9^ Tiziana Tabacchi (Whirlpool, 1h29.17 e 3^ F35) e 10^ Giovanna Mara (Atl. San Marco, 1h31.13 e 3^ TF).

Da segnalare anche i titoli regionali conquistati da Maria Tartari (Valbossa, F55 in 1h43.33) e dalla nostra Ersilia Isotta (in 1h47.06 nella F60).

In ambito societario, conquista il titolo regionale Fidal di specialità l'Atletica Casorate, bissando così il successo ottenuto nel 1998 (sempre a Busto), e che rappresento' il primo importante alloro della nostra breve storia.

Grazie di cuore ragazzi!!!

La gara odierna era valevole anche come penultima prova del trofeo Corbella: per le classifiche generali, di categoria e di società, vi rimando a metà settimana.

Penultima prova anche del Super Prestige, lo speciale circuito di 8 prove su strada che alla fine designerà i migliori atleti amatori/master della stagione. In ambito maschile Marco Brambilla si è già aggiudicato la statuetta con due giornate di anticipo, mentre tra le donne ora Tiziana Tabacchi e Martina Zanzi risultano appaiate in testa alla classifica con 52 punti: chi di loro due taglierà per prima il traguardo di Cavaria vincerà la statuetta...

Concludo elogiando l'impegno e il lavoro svolto dall' Atletica San Marco anche per questa edizione della maratonina, una manifestazione per niente facile da organizzare sotto tutti i punti di vista, e soprattutto poi quest'anno che Claudio Ronchetti e i suoi uomini si sono trovati orfani della sapiente regia del caro Arturo.

Ma alla fine credo che la manifestazione abbia ottenuto il consenso generale dei presenti, con ottimo presidio d'ordine sulle strade e con dei ristori ben dislocati ed efficienti. Forse a livello tecnico (cast di top runners) la prova ha subito un ridimensionamento, ma credo che alla fine questa maratonina sia nata e cresciuta per il grande popolo degli amatori (oltre ad offrire un'importante vetrina agli atleti di vertice del varesotto) piuttosto che per gli atleti africani, che penso trovino una più giusta e degna collocazione nella notturna di mezza estate in circuito.

E per oggi è tutto.

articolo inserito Domenica 3 Ottobre 2004 (ore 21,00)