Giovedì 13 Agosto 2020 (fonte Gazzetta.it) - Il record europeo sull’ora di corsa in pista, stabilito venerdì 7 agosto a Kristiansad, dal maratoneta norvegese Sondre Norstad Moen è stato cancellato dalla World Athletics. La causa? Il fondista nordico aveva ai piedi le Nike Vaporfly. Calzature bandite dallo stesso ente per le gare in pista visto che la suola rialzata nella zona del tallone è di 39 millimetri. Quindi ben oltre i 25 millimetri consentiti. 

Limitazioni che invece non esistono per le corse su strada. Si pensava che la freschissima norma varata dalla World Athletics il 28 luglio avesse un margine di tolleranza. Almeno sino a fine dicembre. Invece, con un successivo comunicato dello stesso ente, datato 4 agosto, il provvedimento è diventato subito esecutivo. Con l’inevitabile invalidamento del primato di Moen che nell’ora di corsa in pista  aveva completato 21km e 131 metri battendo, dopo ben 44 anni, i 20 km e 944 metri stabiliti nel 1976 dall’olandese Jos Hermens. 

PROTESTE – Naturalmente sia Sondre Norstad Moen, sia il suo coach, l’ex tecnico azzurro Renato Canova, hanno protestato vivacemente. “Sondre si è sempre allenato con questo tipo di calzature per attaccare il record. Non abbiamo pensato di usare le scarpette chiodate anche perché l’atleta, che soffre di problemi ai tendini, avrebbe rischiato  di infortunarsi dovendo percorrere oltre 50 giri in pista”. Queste le parole del tecnico di Moen. 

DIETRO LE QUINTE – Dietro le decisioni della World Athletics di limitare l’uso delle calzature di ultima generazione si dice ci siano anche pressioni di alcuni brand sportivi spiazzati dal boom dei più recenti modelli della Nike. Anche perché c’era il sospetto che molti dei propri atleti le utilizzassero di nascosto. In questa confusione di provvedimenti e rettifiche oggi come oggi non resta che attendere i prossimi sviluppi di questa serrata guerra tecnologica. Che non è certo finita qui.

Ricerca

Sponsor

logoFS

Articoli in Evidenza

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies
Maggiori informazioni Accetto