Valencia, 7/10/2020  (fonte Gazzetta.it e Fidal.it) - Due record del mondo a Valencia. In una serata indimenticabile cadono il primato dei 5000 femminili e subito dopo quello dei 10.000 maschili, che l’ugandese Joshua Cheptegei strappa a Kenenisa Bekele: un siderale 26’11”02 contro il 26’17’53” del 26 agosto 2005 a Bruxelles firmato dall’etiope.

Riesce l'impresa dell'ugandese Joshua Cheptegei di abbattere il record del mondo dei 10000 metri nel NN Valencia World Record Day. Il campione del mondo di Doha 2019 ha abbattuto il vecchio limite dell'etiope Kenenisa Bekele (26:17.53, Bruxelles, 26-8-2005) chiudendo in 26:11.00, e accoppiando il record mondiale di pochi minuti fa a quello centrato a Montecarlo sui 5000 metri lo scorso 14 agosto (12:35.36). Lanciato dall'ottimo lavoro dei pacemaker, l'australiano Ramsden e poi il keniano Kimeli, Cheptegei diventa così l'ottavo atleta nella storia dell'atletica a centrare nella stessa stagione sia il primato mondiale dei 5000 che quello dei 10000, eguagliando nomi leggendari del passato remoto e più recente quali Paavo Nurmi, Emil Zatopek, Ron Clarke, Lasse Viren, Henry Rono, Haile Gebrselassie e Kenenisa Bekele. Dato ancor più singolare, Cheptegei ha disputato soltanto tre gare nel 2020, centrando altrettanti primati del mondo. Oltre ai due in pista, il 12:51 sui 5 km su strada in febbraio ancora a Montecarlo. 

6 secondi e mezzo di miglioramento per una fantastica impresa in una serata di Atletica che rimarrà assolutamente nella storia, complice anche lo splendido clima che ha accompagnato gli atleti, 22 gradi circa e umidità non elevata. Il record di Cheptegei era stato ampiamente previsto, anche in funzione del primato mondiale ottenuto ad agosto a Montecarlo sui 5000, che aveva dimostrato la sua grandissima condizione. Il precedente personale dell’ugandese sui 10000 era, però, di 26’48″36, ottenuto a Doha 2019, pur in una gara certamente più tattica, ma il miglioramento ottenuto stasera è stratosferico.

Poco prima, l’etiope Letesenbet Gidey aveva siglato il record del mondo dei 5000 donne in 14’06”65, battendo il precedente limite siglato 22 anni fa dalla connazionale Tirunesh Dibaba, che corse in 14’11”15. Per l’etiope è il primo grande exploit della carriera, dopo aver conquistato un argento sui 10.000 ai Mondiali di Doha alle spalle di Sifan Hassan. Condotta da due lepri fino ai 3000 metri e aiutata da un sistema luminoso lungo la pista, l’ex campionessa del mondo juniores di cross è riuscita a mantenere una distribuzione più omogenea rispetto al vecchio limite della Dibaba, che a Oslo partì e concluse a frequenze vertiginose, con un rallentamento nei tre chilometri centrali della gara. 

L’impresa della Gidey, alla vigilia della gara, appariva quasi impossibile considerato il suo precedente personale di 14’23″14, ottenuto nel 2018 a Rabat, che ha superato di ben 16 secondi e mezzo.

Ricerca

Sponsor

logoFS

Articoli in Evidenza

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies
Maggiori informazioni Accetto